Regione Autonoma della SardegnaRegione Autonoma della Sardegna

Comune di Elmas
Portale Istituzionale

Seguici su

Tipologie di procedimento

Riferimento normativo: art. 35, c. 1, d. lgs. 33/2013

Il Funzionario titolare del potere sostitutivo, in caso d’inerzia, ai sensi dell’art. 2 commi 9-bis e 9-ter della L. 7 Agosto 1990, n. 241 è il Segretario Comunale.

Gli Uffici e l’indicazione dei relativi Responsabili sono raggiungibili qui

Il Servizio di Tesoreria comunale è affidato, mediante convenzione, al Banco di Sardegna S.p.A., con filiale in via Sulcitana, 162  09067 ELMAS.

A DECORRERE DAL 1 LUGLIO 2020 E’ OBBLIGATORIO CHE I PAGAMENTI VERSO L’AMMINISTRAZIONE VENGANO ESEGUITI TRAMITE IL SISTEMA PAGOPA, in quanto i soggetti autorizzati (Poste Italiane, Banche, Tabacchini, Sisal, ecc.) non potranno più eseguire pagamenti in favore della Pubblica Amministrazione al di fuori del sistema PagoPA.  Sono esclusi solo i pagamenti verso l’Amministrazione che devono obbligatoriamente essere eseguiti tramite F24.

Il Comune di Elmas si avvale a tale scopo della piattaforma “Pagamenti Online” realizzata dalla Regione Sardegna: gli utenti del nostro Comune possono effettuare un pagamento generico, specificando l’importo e la causale corrispondente. Il pagamento potrà essere effettuato, a seconda delle preferenze dell’utente, direttamente online attraverso diversi strumenti (carta di credito, bonifico, PayPal, ecc.) oppure stampando dal sistema l’avviso/bollettino di pagamento e recandosi fisicamente presso un PSP (Prestatore di Servizi di Pagamento) a propria scelta, per effettuare la transazione presso lo sportello.

Il sistema è disponibile all’indirizzo https://pagamenti.regione.sardegna.it.

Solo per le Amministrazioni pubbliche in regime di Tesoreria Unica i versamenti dovranno essere effettuati con girofondi sul conto di Tesoreria Speciale n. 0187714 presso la Tesoreria Provinciale dello Stato di Cagliari.

Il Comune provvede al pagamento delle somme dovute mediante l’emissione di mandati di pagamento. A tal fine il creditore deve indicare espressamente la modalità di pagamento prescelta tra:
-accredito sul conto corrente bancario o postale intestato al creditore, indicando con precisione, in entrambi i casi, il codice IBAN;
-in contanti (quietanza diretta) presso lo sportello della Tesoreria comunale, solo per importi inferiori a € 1.000,00 (d.l. 201/2011);
-mediante assegno circolare non trasferibile intestato al creditore.

Documenti

Descrizione File
Schede Procedimenti Amm.vi
Inserita il 13/09/2021
Modificata il 13/09/2021
Schede-Procedimenti-Amm.vi_.pdf
(9.37 MB)
torna all'inizio del contenuto